Barili

Barili Barili

Progetto

Barili - Armonia a misura d'uomo

Armonia a misura d'uomo

Progettista: Giuseppe Furio
Intervento: Complesso residenziale "Parchitello Alta"
Luogo: Noicattaro (BA)
Anno di realizzazione: 2010 - 2014
Dati dimensionali: 95.000 mq (superficie lotto), 44.000 mc (volume costruito)
Pubblicato in: Progetti - Bari
Edizione periodica: Giugno 2015
Casa editrice: Quid Editori

Tecnologia, design e sostenibilità si incontrano nel recupero di un complesso edilizio affacciato sul mare di Noicattaro

Volumi puri, giochi di luce e ombra, spazi intimi, aree comuni e zone funzionali, particolare attenzione per il risparmio energetico, una precisa scelta dei materiali e impiego di tecnologie innovative sono alcune delle caratteristiche del progetto dell’architetto Giuseppe Furio per il centro abitativo di Parchitello Alta. Situato a pochi passi dal mare, nel Comune di Noicàttaro in provincia di Bari, il complesso residenziale occupa una superficie di 95.000 mq e sorge a completamento di un precedente cantiere iniziato nei primi anni ’90 e incompiuto. La forza di quest’intervento di recupero edilizio è data dalla coniugazione tra innovazione tecnologica, funzionalità, estetica e sostenibilità. Il centro residenziale soddisfa così un nuovo modello di vivibilità proponendo spazi concepiti a misura d’uomo, con un sistema viario che privilegia percorsi pedonali e ciclabili, che dialoga con gli spazi a verde interni e con il parco esterno di 140.000 metri quadrati. L’intero complesso, costituito da 48 ville unifamiliari e 63 appartamenti, è stato concepito dal progettista come un unico grande spazio, dove ogni unità abitativa riesce a mantenere sia al suo interno che al suo esterno un rapporto di continuità con l’ambiente che la circonda, in armonia con la natura. L’architetto mostra una particolare cura dei dettagli attraverso la scelta accurata dei materiali che variano dai rivestimenti in pietra naturale per le ville, alle lastre di Alucobond per le palazzine, alle pavimentazioni in legno e in pietra naturale per gli interni, al teak deck ai bordi piscina, agli infissi sino alle porte artigianali. Il supporto e l’affidabilità di artigiani esperti contribuisce ad innalzare lo standard qualitativo di quest’intervento, dove nulla è lasciato al caso. Anche le scelte progettuali costruttive e impiantistiche infatti sono precise e rigorose. L’utilizzo di un sistema costruttivo a secco, di impianti di riscaldamento a pavimento, di impianti fotovoltaici, di impianti solari termici a circolazione forzata e di un impianto domotico, permettono di ridurre sensibilmente i consumi energetici, i costi di gestione delle abitazioni e le spese condominiali, garantendo un ottimo comfort abitativo e portando così ognuno degli edifici che compongono questo complesso a raggiungere la classe energetica A+. Riprendendo sempre le stesse tecniche costruttive, all’interno di questo progetto, viene proposto anche uno spazio comune da dedicare ad una rete integrata di servizi per i residenti, denominato “Parchitello Alta IN+”. Collocati su di un promontorio naturale questi spazi per rilassarsi e incontrarsi si snodano abilmente senza invasività, formando piccole piazze come negli antichi borghi medievali. Anche in questo caso il paesaggio circostante fa da padrone, le attività commerciali, anime interne di questo centro di servizi, sono legate da un comune rapporto con il mare, che si manifesta attraverso una grande terrazza panoramica che lo inquadra e ne riceve naturalmente la brezza.

Testo: Valeria Ripamonti
Foto: Antonio Delvecchio