Barili

Barili Barili

Progetto

Barili - Incastri di stile

Incastri di stile

Progettista: MIGRA PROGETTAZIONI
Graziano Schiralli, Afra Benedetto
Intervento: Restauro e ristrutturazione di un edificio dell'800 su tre livelli
Luogo: Bitetto
Anno di realizzazione: 2012
Dati dimensionali: 220 mq
Pubblicato in: Progetti - Cartoline di architettura, Bari
Edizione periodica: Luglio 2015
Casa editrice: Quid Editori

La casa su misura

A Bitetto, un intervento radicale che ha donato nuovi spazi ad un edificio dell’800 preservando il passato ed integrandolo sapientemente. Tre livelli per uno stile eclettico e d’ispirazione, una progettazione elegante, sartoriale e filologica.

L'edificio esistente era costituito da un piano interrato e piano terra di epoca ottocentesca.  L'intervento di progettazione è stato realizzato da Migra progettazione, lo studio fondato nel 1989 dall’architetto Graziano Schiralli e dal designer Michele Gaudiomonte. Dal 2011 lo studio si avvale della collaborazione dell’architetto Afra Benedetto. Migra si dedica, (come in questo caso) con particolare attenzione ai temi del restauro/ristrutturazione, del paesaggio, dell’interior design e della progettazione architettonica, realizzando da anni una serie di lavori di carattere pubblico e privato. In questo caso la progettazione è partita dal recupero dell'edificio esistente ed è proseguita con un completamento che ha riguardato l'aggiunta di un ulteriore piano. 
Nel dettaglio la distribuzione interna è stata ripensata in modo da avere, il piano interrato, adibito a spa e zona relax, grazie ad un lavoro di consolidamento strutturale che ha permesso di preservare e conservare la muratura esistente a faccia vista.
Al piano terra, ovvero a livello stradale, troviamo invece una zona relax e una zona pranzo con cucina a scomparsa totale. Qui trova collocazione anche un giardino interno privato, vera risorsa ed oasi di benessere per rifugiarsi dal caldo e dalla confusione della città.
Al piano primo si trovano la zona relax, la sala pranzo, la cucina e le camere da letto con i relativi bagni. La filosofia dello Studio è quella di creare uno spazio “su misura” per il committente, con una continua complicità con lo stesso, con l’obiettivo di realizzare un’opera in cui il cliente si possa riconoscere in tutte le fasi progettuali. L’approccio progettuale verte sulla ricerca di un rapporto costante e continuo tra spazio e materiale, che si traduce in uno studio accurato del “dettaglio”, partendo dall’involucro abitativo fino ad arrivare all’oggetto di design. Particolare attenzione viene data alla scelta dei materiali che “vestono” lo spazio, come in questa abitazione dove è evidente e presente una continua ricerca e coesistenza tra i materiali tradizionali del territorio locale e quelli più innovativi ed attuali, in un gioco di stili ed interpretazioni che rendono lo spazio accogliente, come plasmato sulla personalità di chi gli spazi, li abita e li vive ogni giorno.

Testo: Valentina Pepe
Foto: Archivio Migra Progettazioni