Barili

Barili Barili

Progetto

Barili - L'ufficio Essenziale

L'ufficio Essenziale

Progettista: Vito Valenza
Intervento: Progetto di ristrutturazione di una palazzina per uffici
Luogo: Conversano
Pubblicato in: Progetti - Cartoline di architettura, Bari
Edizione periodica: Dicembre 2016
Casa editrice: Quid Editori

L’Ufficio essenziale

Oggi è del tutto sovvertita l’idea di ufficio come luogo temporaneo della vita dell’uomo. Il modus cogenti odierno è orientato per lo più alla considerazione del fatto che i luoghi di lavoro sono spazi architettonici nei quali piccole “comunità” si ritrovano a convivere per gran parte della propria giornata. Se prima luoghi come questi erano considerati in maniera “tecnica” come meri contenitori per la produzione di beni e servizi, oggi emerge la necessità di renderli luoghi di vita confortevoli e accoglienti. Momento fondante della realizzazione di questo concetto è quello della progettazione, è allora – infatti – che istanze pratiche, funzionali ed estetiche devono conciliarsi in un unicum che dia qualità architettonica ai luoghi a dignità ai suoi abitanti. Gli uffici della Fruttattiva a Conversano sono l’interpretazione visibile dei valori dell’azienda: tecnologia ed essenzialità. La necessità di ottimizzare gli spazi ampliandoli e la perfetta sinergia tra il progettista e la committenza hanno permesso la realizzazione di un edificio simbolo del nuovo concept di luogo per il lavoro. L’intervento ha interessato principalmente la palazzina per uffici ridistribuendone gli accessi e sostituendo i rivestimenti. Un volume a listelli dimensionalmente omogenei si sovrappone ad un secondo volume bianco in una composizione di solidi puri perfettamente leggibili in facciata. Il basamento a grandi lastre grigie cromaticamente a contrasto unisce visivamente e concettualmente i due parallelepipedi. Gli spazi esterni sono stati arricchiti di aree verdi a seguito della demolizione parziale di muri preesistenti mentre, all’interno, l’ala originariamente distaccata dell’ufficio cassa è stata accorpata al resto della fabbrica. Arredi essenziali e predominanza del bianco fanno degli ambienti interni luoghi caratterizzati da un’estrema contemporaneità nello stile che si affianca, però alla assoluta piacevole vivibilità degli stessi. Il risultato è un luogo ricercato e confortevole modulato attraverso la ricerca dell’essenzialità comunicativa e della funzionalità. Il nuovo concept di opificio contemporaneo è così perfettamente declinato tramite l’equilibrato mix di praticità e design. 

Testo: Alessandra Maria Loglisci
Foto: Vito Corvasce