Barili

Barili Barili

Progetto

Barili - Sapori di Puglia

Sapori di Puglia

Progettista: Giuseppe Furio
Intervento: Progettazione del ristorante Mimì apulian fine food&wines
Luogo: Cannes (Francia)
Anno di realizzazione: 2018
Dati dimensionali: 200 mq
Pubblicato in: Progetti - Speciale Bari
Edizione periodica: Dicembre 2018
Casa editrice: Quid Editori

A Cannes un nuovo ristorante di specialità pugliesi arricchisce il lungomare delle star

Il ristorante Mimì rappresenta un angolo di Puglia in Costa Azzurra. Il locale si fa riconoscere, lungo il mondano lungomare della Croisette, il salotto di Cannes, grazie alle sue ampie vetrate, ben incastonate all'interno del ritmo della facciata. La principale sfida progettuale intrapresa dal team, guidato dall’architetto pugliese Giuseppe Furio, che ha realizzato il ristorante, è stata quella di dar vita ad un concept spiccatamente autoctono in una location altamente internazionale, come il lungomare dei divi del cinema. Il progetto si caratterizza per un continuo dialogo tra i principali materiali che lo compongono: legno e vetro, pelle e tessuti, pittura a base calce e arredi fissi. Il locale è stato interamente ideato, disegnato e costruito in maniera artigianale. Per ricreare questo scorcio di Puglia in Costa Azzurra, per dare modo a chi entra nel locale di immergersi pienamente nelle suggestioni di questa terra, scoprendone saperi e sapori, si è scelto di dare vita ad un ambiente che raccordasse due regioni lontane un migliaio di chilometri, ma accomunate dal mare. L’ambiente si presenta dunque con una forte ispirazione mediterranea; a caratterizzarlo concorrono un sapiente uso di materiali naturali, colori neutri e forme sobrie, impiegati per ricreare un’atmosfera intima calda ed accogliente, molto più tipica nelle case private, piuttosto che in un ristorante aperto al pubblico. La sala destinata al servizio, dotata di un ampio open space, si affaccia sul nuovo porticciolo turistico della città di Cannes tramite vetrate molto ampie. Essa si fa notare per i suoi elementi proporzionati ed equilibrati, coordinati tra loro per creare angoli e scorci interni sempre diversi. Le boiserie a bacchette di legno si trasformano in comode panche sospese; la bussola d’ingresso è stata pensata per l’accoglienza e la privacy dei tavoli vicini; le nicchie e le credenze, snodate in più parti, sono appoggi a servizio della sala; il bancone sospeso, in cristallo, è dedicato alla degustazione di vini e champagne mentre il sistema della parete a montanti verticali, in acciaio e dotato di pannelli in vetro, con alternanza di porte per il passaggio agli ambienti di servizio e l’esposizione delle vetrine dei vini, ospita dietro di sé la cucina a vista. Ogni elemento presente nel campo visivo del visitatore coniuga stile e funzione. I tavoli sono stati progettati interamente su disegno e sono ricchi di dettagli così come le poltrone, il tovagliato e i menù, curati con attenzione allo scopo di trasformare il progetto in esperienza degustativa di vita e cultura. Vivere le eccellenze enogastronomiche della regione è un ottimo modo di gustare appieno la Puglia, anche se ci si trova a Cannes.

 

Testo - Mattia Mezzetti
Foto - Antonio Delvecchio